Palermo, pizzo alla Vucciria: le intercettazioni

Palermo, pizzo alla Vucciria: le intercettazioni

La ricostruzione della vicenda estorsiva si completa con un nuovo arresto. In carcere finisce Orazio Di Maria 37 anni. I finanzieri del Comando provinciale di Palermo hanno pure sequestrato un pub, “Il Ritrovo”, alla Vuccuria che sarebbe riconducibile allo stesso Di Maria.

Nelle scorse settimane era stato arrestato Riccardo Meli, con l’accusa di avere chiesto 300 euro ad un giovane imprenditore per evitare guai nel cantiere per la ristrutturazione di una palazzina nello storico mercato palermitano. Invece di pagare l’imprenditore si è rivolto all’associazione antiracket Solidaria, lo ha denunciato ed è scattata la trappola. Meli è stato fermato con in tasca i soldi del pizzo.

Leggi qui il post originale